Info prima di partire

Le informazioni più utili per il tuo viaggio.

/Info prima di partire
Info prima di partire2018-02-12T19:18:35+00:00

Quali documenti sono richiesti per viaggiare verso la Grecia?

Per i cittadini italiani (anche se minori di 18 anni) che vogliono visitare la Grecia è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto in corso di validità. Si consiglia, comunque, di portare sempre con sé una fotocopia del proprio documento. Se si sta progettando di rimanere più di 6 mesi in Grecia, bisognerà farsi registrare dalle autorità.

Quali documenti sono richiesti per guidare in Grecia?

Per guidare in Grecia è sufficiente la patente di guida italiana idonea alla categoria del veicolo.
Tutti i veicoli devono avere regolare libretto di circolazione (o foglio sostitutivo della motorizzazione) e assicurazione.

Come possono essere effettuati i pagamenti in Grecia?

Ovunque è possibile pagare in Euro, moneta corrente in Grecia, e quasi tutte le carte di credito sono accettate presso hotel e negozi turistici.
Le mance, a differenza di alcuni paesi del nord Europa, in Grecia non sono obbligatorie, ma sempre gradite, sia nei ristoranti che nel servizio taxi.

È possibile viaggiare con i propri animali?

In Grecia sono numerosissime le strutture che accettano animali, i quali devono viaggiare dotati dei seguenti documenti: “passaporto per animali” (rilasciato dall’Asl veterinaria), libretto sanitario che certifichi l’antirabbica, microchip o tatuaggio, in modo da essere identificabili.
A bordo delle navi Anek Superfast e Blue Star è inoltre possibile viaggiare in ponte accompagnati dal proprio amico a 4 zampe, o prenotare le gabbiatte (kennel) o addirittura portarlo con sé in apposite cabine (pet cabin).

È possibile effettuare telecomunicazioni dalla Grecia all’Italia?

Dal 2017 il roaming internazionale è gratuito, perciò per effettuare chiamate dalla Grecia verso l’Italia è sufficiente comporre il prefisso 0039 seguito dal numero italiano. Se invece si volesse chiamare dall’Italia alla Grecia il prefisso è 0030.
Questo vuol dire anche che si può viaggiare in Grecia continuando ad utilizzare internet dal proprio smartphone esattamente come se fosse in Italia.

Qual è il periodo migliore per visitare la Grecia?

La Grecia ha molto da offrire in ogni periodo dell’anno: i mesi primaverili e autunnali, dal punto di vista climatico, sono i migliori sia per organizzare tour delle città che per visitare siti archeologici. L’estate, che in Grecia può essere considerato il periodo che va da maggio a ottobre, è ideale per soggiorni balneari nelle meravigliose isole greche o lungo le coste. Anche l’inverno, tuttavia, risulta avere un clima abbastanza mite, in particolar modo lungo la costa.

Qual è il fuso orario della Grecia?

La Grecia è un’ora avanti rispetto all’Italia anche con l’ora legale. (UTC+02:00)

A quale voltaggio viene emessa la corrente elettrica?

La corrente elettrica normalmente viene erogata a 220 V e troverete prese a 2 o 3 fori come quelle in uso in Italia.

Ci sono limiti di peso per il bagaglio?

Viaggiando in nave non ci sono limiti di peso per il bagaglio.

Prima di partire bisogna fare qualche vaccino?

Per viaggiare in Grecia non è richiesta alcuna profilassi sanitaria. In caso di necessità di assistenza sanitaria pubblica, comunque, è semplicemente necessario essere in possesso della tessera sanitaria europea.

È facile spostarsi da un’isola all’altra?

Dal porto del Pireo i collegamenti marittimi con le isole greche sono molto frequenti. Anche tra le isole stesse, sia tra quelle principali, che tra quelle più piccole e sconosciute, gli spostamenti sono comodi e capillari.

Quale lingua si parla in Grecia?

In Grecia la lingua ufficiale è il greco moderno, tuttavia, è molto parlata anche la lingua inglese, e nelle zone più turistiche è diffuso sia il francese che l’italiano, quest’ultimo soprattutto nelle isole del Dodecaneso.

È facile spostarsi all’interno delle isole?

Per muoversi all’interno di qualsiasi isola l’ideale è noleggiare uno scooter. Bisogna però fare attenzione ai limiti di età imposti dai noleggiatori, che spesso non coincidono con quelli in uso in Italia.
Se invece si volessero affrontare gli spostamenti in automobile è bene ricordare che i distributori di metano sono pochissimi perciò si consiglia di prestare attenzione a questa particolarità che potrebbe provocare non pochi problemi.

La Grecia è accessibile per i celiaci?

Le vacanze senza glutine in Grecia sono fattibili anche per i celiaci che non incontrano quasi mai problemi nella scelta del menu.
La cucina greca vanta infatti numerosissimi piatti naturalmente senza glutine, perciò mangiare nelle taverne, anche quelle più sperdute, non è particolarmente problematico.
In Grecia i supermercati non sono forniti come quelli italiani anche se nei più grandi si stanno cominciando a diffondere le principali marche di prodotti senza glutine come pasta, pane e biscotti. Nelle farmacie, comunque, questi prodotti sono quasi sempre presenti. L’espressione passepartout che si dovrà necessariamente memorizzare prima di partire è χωρίς γλουτένη (“senza glutine”) che si pronuncia “corìs glutèni“.

Come si mangia in Grecia?

In generale possiamo dire che la cucina greca è molto simile a quella italiana, offre infatti sapori mediterranei con influenze orientali. Gli ingredienti che caratterizzano i piatti tipici normalmente sono quelli che seguono: olive, pesce, carne di agnello o montone, insalate, yogurt, formaggi (tra cui la feta, formaggio di capra tipico della zona), olio, spezie ed erbe aromatiche.